La Versione di Banfi

Veloce rassegna sui giornali. 11 febbraio 2021

Che cosa dicono i giornali oggi?

Se ieri sembrava davvero drammatica, oggi il clima appare molto più disteso. Mario Draghi veleggia verso il suo traguardo nei tempi stabiliti e senza concedere ai partiti né la formula né i nomi dei Ministri (come spiega bene Francesco Verderami sul  Corriere della Sera). Alla fine il quesito formulato nella estenuante trattativa fra i leader grillini sembra quantomeno orientato a raccogliere un sì: «Sei d'accordo che il MoVimento sostenga un governo tecnico-politico: che preveda un super-Ministero della Transizione Ecologica e che difenda i principali risultati raggiunti dal MoVimento, con le altre forze politiche indicate dal presidente incaricato Mario Draghi?». Come dire: vuoi tu approvare il fatto che ci sia il Ministero della Transizione Ecologica e che i grandi risultati ottenuti dai 5 Stelle non siano dispersi? Si vota adesso fino a stasera alle 18. E tuttavia la fronda interna al Movimento e anche in senso ai gruppi parlamentari si fa sentire eccome. "Vi siete piegato a 90 Draghi", gli iscritti scrivono battute così... Ci sono 13 parlamentari schieratissimi contro la svolta governativa, fra di loro Barbara Lezzi, Elio Lannutti (Draghi è Dracula alla banca del sangue), e oggi hanno anche contestato il quesito "manipolatorio". Interessante Perrone sul Sole 24 Ore mentre sul Corriere è la Lombardi a dire: il nostro Movimento è nato contro personaggi come Draghi. Conte ne approfitta per dire di nuovo al Corriere che è preoccupato di una maggioranza troppo allargata, che non tenga conto dei risultati che lui ha ottenuto. E' solo riferito, pochi virgolettati.

Chi poi sarà questo Ministro Ambientalista della nuova era grillina? Scommetto su Patuanelli, già apprezzato da Mattarella (e da Silvio Berlusconi che gli deve una difesa di Mediaset da Vivendi). 

A proposito di Berlusconi, al di là dei maldipancia dei 5stelle, c'è in atto un terremoto nel centro destra. Ieri Mr. B, come lo apostrofava la stampa inglese,  ha ricevuto nella sua nuova villa sull'Appia Matteo Salvini. Pagina celebrativa sul Giornale con tanto di intervista di Mara Carfagna (certamente l’esponente più anti Salvini degli ultimi mesi). La Meloni pare irritata (lo dice La Stampa), dopo tutto il suo lealismo verso Draghi, la escludono dal centro destra?